Se sei imprenditore che gestisce un’agenzia immobiliare, come tutti gli imprenditori, devi avere ben chiaro quali sono le tue priorità ma, le priorità possono variare in relazione al momento in cui ti trovi.

Ci saranno dei momenti in cui è prioritario “buttarla dentro” ed aumentare il fatturato e dei momenti in cui la priorità è la gestione di un agente in particolare perché devi farlo “sbloccare”, ma questo modo di operare, inseguendo quello che al momento ti serve, provoca molto stress. Cosa puoi fare a rigurado?

Ti darò qualche consiglio:

  • Crea il più possibile delle routine. Ritaglia degli spazi settimanali dedicati alla formazione tua e dei tuoi agenti, altri spazi all’analisi economica dell’agenzia, altri alla selezione (chi mi segue da un po’ sa che io tutti i Giovedì mattina da 20 anni mi occupo di fare i colloqui di selezione) … le routine aiutano la gestione del tempo ed aiutano a lavorare in modo strategico.
  • Devi sceglie quali sono le priorità per creare l’agenzia che vorresti, e devi rispettarle. Sembra semplice, ma è facile lasciarsi prendere dalle mille cose da fare e rimandare pensando alle urgenze. 10 anni fa, quando ho creato Grandi Agenzie, ho immaginato esattamente quello che volevo fare e con i miei soci ci siamo divisi i compiti in base a ciò che era funzionale per ottenere il nostro sogno. Pensa a come vuoi che sia la tua agenzia tra dieci anni e a cosa ti manca oggi per ottenere quello, ecco, hai trovato le priorità su cui lavorare. Quindi cerca di gestire e delegare il più possibile le urgenze e lavora sulle cose strategiche, quelle sono le tue priorità.

La priorità delle priorità: Il personale.

Detto questo, per esperienza, so che se un titolare di un’agenzia immobiliare vuole crescere l’unica strada percorribile è anche la più difficile, cioè creare una squadra di agenti super performanti.

Ma creare una squadra di agenti superperformanti vuol dire imparare a fare selezione, imparare a gestire il personale e formarlo, avere un sistema di vendita ed un sistema di gestione che ti permette di fare tutto al meglio e col minimo sforzo.

Questo è il punto cruciale, le nostre sono aziende di persone. Dobbiamo farcene una ragione. Finché la tua agenzia è formata da te, il tuo socio e un paio di agenti, potrai ottenere risultati discreti ma non avrai mai “un’azienda” perché il giorno che avrai voglia di rallentare non potrai e rimarrai schiavo della tua produzione personale. Proprio per questo motivo una delle priorità fondamentali è il lavoro sulle persone.

Se hai iniziato a fare l’agente immobiliare, se hai continuato aprendoti la tua agenzia lo ha fatto per tante ragioni, ma sono sicuro che tra i motivi più importanti c’è che ami essere libero. Almeno, amavi l’idea di non dipendere da nessuno, amavi l’idea di non dover timbrare il cartellino e di guadagnare in base ai risultati per non avere limiti e non accontentarti dei mille euro.

Poi qualche anno dopo ti sei trovato ad essere “costretto” a lavorare perché se non lavori non guadagni, perché bisogna pagare l’affitto del negozio, la segretaria, il mutuo … ma sei andato avanti, hai lavorato duro tutti i giorni, ti sei costruito un nome, una posizione ed oggi hai la “sicurezza”  che in un modo o nell’altro porti a casa un buon reddito che ti permette di viver bene … ma in cuor tuo sai che non basta. Sai che questo giochino sta in piedi fino a che sei tu che spingi la baracca, in più senti che la voglia di crescere e di migliorati che ti ha fatto iniziare questo mestiere è un po’ frenata.

Queste cose le so perché sono le stesse cose che sentivo anche io. È stato questo sentimento che mi ha spinto a mettermi in gioco e mi ha spinto a crescere e trasformarmi da agente immobiliare ad imprenditore come racconto nel mio libro.

L’unico modo per rompere le catene e fare il passo successivo è quello di passare di livello, devi smettere di essere un ottimo agente immobiliare e diventare imprenditore, costruirti un’azienda che produca un reddito anche se tu non fatturi (il che NON vuol dire che non farai un cazzo, all’inizio anzi, è una bella sfida e forse lavorerai il doppio).

Solo completando la tua trasformazione potrai avere la scelta … potrai continuare a vendere, fare trattative e seguire clienti solo se lo vorrai, non per dovere ma per il piacere di farlo, oppure potrai dedicarti (come faccio io) al continuo sviluppo della tua azienda o ad altre attività.

Per trasformarti da agente immobiliare ad imprenditore una delle priorità è quella di costruire l’azienda e per farlo occorre imparare a selezionare ottimi profili ed imparare a gestirli, questa è la base da cui partire, poi ci sono tante altre cose che insegno adurante il mio corso e durante le lezioni private ai miei studenti.

Inizia a Costruire le basi per una crescita proficua e duratura, trasforma la tua agenzia immobiliare in un’azienda … vieni al mio prossimo corso …

>> Vai alla Pagina del Corso <<

Oppure, se vuoi partire leggendo la storia di chi lo ha già fatto, puoi ordinare il mio libro cliccando qui sotto:

>> CLICCA QUI ED ORDINA IL LIBRO <<